Search User Login Menu

Cittadini (Aiop): “Con le Istituzioni per valorizzare e preservare il lato umano del SSN”
360

Cittadini (Aiop): “Con le Istituzioni per valorizzare e preservare il lato umano del SSN”

Il commento di Barbara Cittadini, Presidente Nazionale di Aiop, in occasione della IV Giornata nazionale del personale sanitario e sociosanitario, del personale socioassistenziale e del volontariato, celebratasi martedì 20 febbraio u.s.

La Giornata nazionale del personale sanitario e sociosanitario è l’occasione per ricordare e celebrare tutti quei professionisti che con sacrificio, impegno, dedizione e preparazione contribuiscono, giorno dopo giorno, a tradurre in realtà i principi di universalità, gratuità ed equità sui quali si fonda il nostro Servizio Sanitario Nazionale”.
Così, Barbara Cittadini, Presidente Nazionale di Aiop, in occasione della IV Giornata nazionale del personale sanitario e sociosanitario, del personale socioassistenziale e del volontariato, istituita con la Legge 13 novembre 2020.
A questa doverosa celebrazione - prosegue Cittadini – deve accompagnarsi una riflessione di più ampio respiro che ci conduca ad elaborare azioni e strategie idonee alla valorizzazione e tutela del personale.
Sono questioni di grande complessità rispetto alle quali siamo sensibili essendo stati tra i primi, insieme ad Aris, ad aver previsto, in un contratto nazionale, l’istituzione di un organismo paritetico per la prevenzione ed il contrasto delle aggressioni al personale dipendente.
Gli aspetti formativi, retributivi (rispetto ai livelli e alla copertura contrattuale) e di sicurezza sul lavoro sono, tutti, elementi fondamentali per promuovere il lato umano del SSN –
conclude la Presidente Aiop – ma questo impegno è possibile solo attraverso la collaborazione delle Istituzioni”.

Previous Article Prospetto informativo disabili 2024
Next Article Regione Toscana. Confermate le linee di indirizzo per l’utilizzo del fondo per il sostegno del ruolo di cura ed assistenza del caregiver familiare

Documents to download

Back To Top